Pagine

9.4.15

H - giorno 11

Siamo venuti per un controllo ed eccoci ancora qua.
Ascensore 6 - piano 2 - Medicina Generale.
Da ieri siamo in isolamento, siamo così buone che pure un batterio ci si è accollato ora.

Sono 11 giorni che non ti lascio mai, ti guardo mentre dormi, ti guardo mentre sei sveglia persa nei tuoi pensieri, guardo i tuoi occhi e penso a quanto ti amo.
Penso a mille cose.
Penso a quanto è ingiusta la vita in questo momento con noi.
Quanto è ingiusta con te.
Ne stai passando tante sulla tua pelle.
I dolori, le paure..io come te.

Cerco di spazzare via tutto per ubriacarmi del nostro amore e non pensare a nient'altro.
Faccio il pieno di speranze ogni giorno che mi sveglio e ti guardo e penso che prima o poi ce ne torniamo a casa, non preoccuparti mamy, che ci torniamo a casa.
Torniamo alle nostre cose di prima, i nostri giri per negozi, e poi devi aiutarmi ad arredare la casa nuova mia e di Vincenzo, devi consigliarmi! 
Altro che Paola Marella! io c'ho mamma Paola!
La migliore madre sulla faccia della terra, e non lo dico perché sei la mia di madre, lo dico perché è così, tutti lo sanno che sei una persona straordinaria, un tesoro prezioso e tutti ti amano e non fanno che chiedermi di te in questi giorni.

Sei tutto per me, madre mia, quindi ti prego metticela tutta e vinciamo anche questa volta.

Ti amo immensamente,

Tua figlia.

1 commento:

Maria Antonella Montesi ha detto...

Non sono lì con te Vero, ma sei/siete nel mio cuore, sempre!