Pagine

31.1.12

No! la neve no!

Io la neve ho smesso di amarla quando ho smesso di andare a scuola.

All'inizio da piccina la amavo perchè non nevicava mai qui da noi e la prima nevicata all'inizio degli anni 90 noi stavamo ancora a Posatora e ricordo che mio padre e mia madre ci caricarono sullo slittino a me e mio fratello e andammo tutti e 4 al mercato di Piazza d'Armi, così, sullo slittino, a fare spesa tutti insieme. E ne aveva fatta così tanta che le auto non circolavano.
Manco abitassimo in Süd Tirol!

Poi crescendo, ricordo ancora i plurimi seghini decisi nella discesa della scuola per "far a pallate di neve".
Anche se più che di neve noi facevamo a pallate di brina...
Bastava che scendessero almeno 12 fiocchi e iniziavamo già a pensare alle varie giustificazioni del tipo  Ma a casa mia prof. ce n'era quasi un metro! Oppure l'autobus non ce l'ha fatta a partire in salita e ci ha fatto scendere tutti, allora sono tornata a casa! 

Fatto sta che un tempo la neve la bramavo tutto l'inverno, ma essendo Ancona una città sul mare diciamo che di soddisfazioni non ne ho mai avute moltissime.

Poi ho iniziato a lavorare e ho iniziato ad odiare la neve. Eh sì perchè a meno che la neve non ti mura la porta di casa o che una valanga ti seppellisce il quartiere, a fadigà ce devi andà!

E odio dover pensare a come organizzarmi con la neve: svegliarmi prima, abbandonare l'auto in piena partenza in salita, dover prendere l'autobus, ..farmela a piedi.. no no no no! Non ci sto!

Cara neve mia, o scendi di sabato e ti sciogli di domenica sera, sennò puoi piacevolmente rimanere dove diavolo te ne stai, e tanti cari saluti!

Oggi i primi fiocchi sono scesi intorno alle 11:00 e con mia grande soddisfazione non hanno attaccato.

Ma da domani le previsioni mi sbeffeggiano dicendo che nevicherà tutto il pomeriggio (sigh!) con temperature gelide (sob!).

Odio la neve perchè devo venire in ufficio lo stesso.
Odio la neve perchè ho pagato 200€ di stage alla scuola di danza, ed inizia domani sera.
Odio la neve perchè la prossima settimana devo andare a Roma a prenderLo dato che torna diosialodatocazzo!


E poi la neve rende pazzi...

30.1.12

Ancora 7.


...alla faccia che volavano..

SABADUUU

..NA BALAADAAA!

Sabato le mie amiche sono venute a tirarmi fuori dal baratro in cui altrimenti sarei di sicuro finita e ..abbiamo inaugurato le cene tra donne a CASA mia e di Lui! YUHUUUU!!

Come al solito, dato che siamo ragazze attente alla linea (nel caso di test di gravidanza stiamo attente anche a due linee!) da mangiare scarseggiava.

Eravamo in 11 e c'erano solo:
  • 2kg di patate arrosto, 
  • 1l di gazpacho, 
  • 3kg di riso con pollo al curry e verdurine, 
  • 1 teglia di lasagne bianche, 
  • mezzo chilo di polpettine fritte, 
  • mezzo chilo di pollo allo zafferano,
  • club sandwich al pollo
  • 1 torta salata patate e pesto, 
  • grissini con prosciutto e formaggio, 
  • mini brioche con salmone, 
  • crostata con la ganache al cioccolato, 
  • mini cheesecake con pandistelle, 
  • biscottini al vino, 
  • canestrelli
  • 10 bottiglie di vino (solo 2 sopravvissute)
..E poi credo ci fosse anche il bambinello in salmì, un asino in guazzetto e un bue stufato.

Ok le nostre soavi cenette mettono d'accordo cuori e stomaci.

Ma non colesterolo e glicemia.

Ma vabè.

Finchè ci sono amiche c'è speranza.

De morì gonfia e ubriaca.

E sopratutto dalle risate!

Grazie a voi tutte ma grazie anche a Michel Telò, a Mino Franciosa, a Matteo Montesi, a Gianni Sperti e ad Andreotti.

 Vi amo amiche <3


DIMENTICAVO: Ringrazio personalmente la mia moquette che ci ha fatto sentire in campeggio!

Ecco le foto riassuntive:

Non ne vado fiera.

Allora.
Venerdì sera, dopo averlo sentito e dopo esser uscita dall'ufficio, ho fatto una cosa di cui non vado per niente fiera, come ho preannunciato alla fine del post in cui parlavo del mio primo crollo nervoso da quando lui è partito.
Solo al pensiero mi vergogno di nuovo.

Ma iniziamo dal principio.

Venerdì riusciamo a sentirci, dopo il mio lungo travaglio, e Lui mi dici che sta andando nella piscina sul tetto a prendere un pò di sole.

Sì Lui si gode 32°C in piscina e io lo amo lo stesso.
Non lo so come.
:)

Comunque, finita la telefonata di 2 minuti scarsi (che a lui è costata la bellezza di 13€) sono uscita dall'ufficio e ...sono andata a FARMI UNA LAMPADA!
Per la serie "quando torni tu, non voglio sfigurà io!" penserete voi...
Ma no, purtroppo sono molto più idiota di quello che voi credete.
E molto ma mooooolto più romantica di quello che fino adesso avevate pensato..ma anche mooooolto ma molto più pazza di quello che sembro..
Sono entrata nella 10, mi sono cosparsa di unguenti di dubbio odore e mi sono rinchiusa nella mia bara mio lettino abbronzante.

E ora viene il bello..anzi l'orrore.

Il tempo passa, l'intesa resta.

"Dobbiamo assolutamente vederci! Non immagini quante cose devo raccontarti!"
Passano 3 anni a volte, e neanche te ne sei accorto.
L'ultima volta che ho visto Leti era la festa del mio compleanno con annessa festa per la mia laurea, al Thermos (sigh!)
Avevamo tutti delle sgargianti parrucche verdi e..vabè questa è un'altra storia.

Però ora è il caso di vedersi, cacchio sono passsati 3 anni e mezzo!

Ok alle 16:30 al Csd. Sì al Csd. Quanti ricordi, anni giovani e spensierati. Mai sopra ai libri, al massimo davanti ad un iMac a cercare di imparare ad usare le curve di Bézier.

Arriva Leti, penso a quanto siamo cresciute ma anche quanto in realtà non siamo poi molto cambiate.

Ore 16:45
Andiamo verso casa mia, e fa strano a lei tanto quanto ancora fa strano a me avere una casatuttamia.

Ci sediamo e, tocca a me. Inizio a snocciolare tutta la mia vita perdendomi in mille discorsi e ricominciando da capo ogni parentesi che aprivo (totale di 4536 parentesi aperte, chiuse 34).

Dopo 3 smalti stesi sulle unghie, nessuno dei quali in maniera decente, ce l'ho fatta.
Tra sorrisi, autointerruzioni e vuoti di memoria ho così riassunto i miei ultimi 3 anni.

"Ne butto su uno intanto mentre parli..ti va?"

Ore 19:00
Inizia Leti.

29.1.12

Pero mis ojos se mueren sin mirar tus ojos..

Si tus caricias han de ser mías, de nadie mas
Y aunque te amo con locura ya no vuelves
Paloma negra eres la reja de un penar
Quiero ser libre vivir mi vida con quien yo quiera
Dios dame fuerza que me estoy muriendo por irla a buscar

28.1.12

Ci sono quei giorni. Oggi è uno di quelli.

Ci sono quei giorni in cui ti svegli ed hai voglia di baci.
Solo di baci.
Quelli dolci, morbidi, che non finiscono subito.
Ma vuoi anche quelli sfiorati appena.

Di solito io vivo di questi giorni, o meglio io voglio sempre i baci, a prescindere, e in quei giorni sono proprio estenuante.
Quei giorni li riconosco dal primo mattino, perchè già prima di svegliarmi sorrido. Sì, ancora gli occhi sono chiusi ma le mie labbra già quasi sorridono.
E perchè sorridono?
Perchè sanno che stanno per accarezzare le sue.

E di prima mattina cosa c'è di più bello di un bacio dato alla persona che ami - quando ancora le vostre membra sono intorpidite e il vostro corpo emana il calore mattutino e la vostra pelle e i vostri capelli odorano di sonno..

Niente, assolutamente niente è meglio di ciò.

Ora il problema è che oggi è uno di quei giorni e - come ormai è chiaro a tutti - Lui non è qui.

Allora stamattina l'ho risolta così:

27.1.12

Non sono pazza.

Ok so già che questo è uno di quei post di cui mi vergognerò nei prossimi giorni, però devo sfogarmi e se non siete in vena di sentire le mie lagne cambiate sulla colonna qui a destra c'è l'Archivio dei miei post..vi consiglio il 2010 per farvi un pò di risate alle mie spalle.

Tornando a questo di post, oggi ho avuto UN CROLLO.

Un crollo di quelli "io non c'arrivo sana a sto cazzo di 7 febbraio".

Forse i lettori (ma quali?!?ahahhhaha) più perspicaci avevano già snasato aria di catastrofe dato il mio post precedente

Riassunto del crollo emotivo:

  • ero in ufficio
  • mi si sono riempiti gli occhi di lacrime di default.


Cause probabili del crollo emotivo:

Se non bestemmio, guarda..


Domanda: QUANTO CAZZO GLI CI VUOLE A UN SMS DIMMMERDA AD ARRIVARE DALL'ALTRA PARTE DEL MONDO CRISTO???



SÌ ANCORA -10 FOTTUTISSIMI GIORNI. VAFFANCULO!

Thanks God it's Friday

Amore sì che sono felice che vai in Argentina, dai stavo scherzando prima!

Ma ti pare che mi si stanno riempendo gli occhi di pianto?! Mica so 'nafiolapiccola!

E poi dai lo sanno tutti che in Argentina so famose per esse tutte brutte (Belen teodio) e  poi so fredde!!

Ma certo che sono felice che ci starai 12 giorni!

Eeeee lo so che hai solo 15 giorni di ferie (mèandatabèinsomma).

E certo che sono felice che mi dedicherai UN giorno al tuo ritorno.

..Cazzo, UN giorno è TANTISSIMO!

SIGH.. -10

26.1.12

Ce la posso fa VS Non ce la posso fa


La giornata inzia con me che mi sveglio prima della sveglia.

E già c'è qualcosa che non va.

Mi accorgo che da quando Lui è partito sembra che qui dentro abbiano campeggiato gli Spinelli e che mentre loro campeggiavano sia passato l'uragano Katrina.

Forse dovrei pulire e dare una sistemata.
Potrei farlo dato che mi sono svegliata anche in anticipo sulla mia striminzitissima tabella di marcia, tant'è che è una tabellina...
Da dove cominciare?

Entro in bagno e..ok sabato vengono le ragazze a cena, non posso non fargli usare il bagno perchè mi vergogno e non ho voglia di pulirlo! Devo fare qualcosa! 
Però il bagno..di prima mattina..
proprio no! Magari stasera quando torno da danza (pfffahauhauaahua!!)
Ok spruzzo un pò di SMAC anticalcare nella doccia, un pò nel lavandino e lo lascio agire (?).

Vado in cucina..CAZZO! i piatti della cenetta di anniversario di lunedì (leggi 4giornifacristocheschifo)sono ancora nel lavandino! E che puzza de pesce!!
E grazie Verò chi li doveva lavà? La vicina?..
No, il pesce di prima mattina non lo reggo (vedi bagno)..sto per vomitare..ed è meglio evitare già che il bagno fa schifo di suo (appunto).

Ok allora questi ormai brevi minuti rimasti li dedico con calma alla scelta del mio abbigliamento di oggi.
Il mio OUTFIT!
Cristo se non sistemo la poltrona guarda!!
Tutti  i vestiti degli ultimi 15 giorni e delle ultime 2 lavatrici sembrano stati lanciati.
Sembrano. 

OK, cazzo è tardi mi conviene cercare tra ste robe sulla potrona.
CE LA POSSO FA

Esco, salgo in macchina e penso:

iPhone: 10 APPs I cannot live without

Giusto per uscire un attimo dal tema degli utlimi giorni, cioè il fatto che stomalecomeuncà nonpassncazzo 12giorninonvolano miguelteamo, oggi parlerò di App per iPhone.

Essendo una dipendente incurabile da iPhone ecco a voi un elenco dell'App che A ME personalmente servono di più (non ho incluso Facebook, YouTube  e Twitter ..sarei stata scontata!).
Consigliatemi le vostre se vi va.

Alla posizione n.1 in assoluto c'è Instagram, un'applicazione gratuita di condivisione foto che permette agli utenti di scattare foto, applicare filtri e condividerle su quasi tutti i social network. Tutti si sentono un pò artisti grazie a questa App che, tra l'altro, omaggia la classica Polaroid con un formato quadrato. Una community di fotografi o aspiranti tali.


Alla posizione n.2 c'è WhatsApp, un'applicazione di messaggistica istantanea gratuita per smartphones. In aggiunta ad un normale messaggio si possono inviare immagini, video e messaggi audio. Una gran figata! E risparmi sugli sms!



In terza posizione ecco la gratuita Emoji. Una graziosa applicazione composta esclusivamente da stupide emoticons che vi permetteranno

25.1.12

Io speriamo che me la cavo

Ok, quarto post del giorno. Sono da ricovero.
È passata la mezzanotte!! Evvai!!

Primo post del meno11esimo giorno!!

Questo in realtà vuole essere un mini post ...giusto un update.
Dall'Argentina LUI mi ha mandato la luna via mms! Sì, la luna!
La nostra luna, colei alla quale abbiamo affidato il compito fin dai nostri primi giorni insieme di farci compagnia quando a l'uno manca l'altra e viceversa.

È dura quando si è freschifreschidamore stare tutto il giorno lontani per via del lavoro e rivedersi soltanto la sera tardi a casa quando è ora di andare a dormire.

Vabè, questo era solo per dire che lo amo.
Oh se lo amo!

Ehm..per chi se lo stesse chiedendo, sì me so fatta un pianterello.
Ok singhiozzavo pure.
E mi colava il naso.
E si ho ripensato a quella storia dei giorni che volano.
E volevo murì.

Poi ho ripensato alla luna.
E m'è rivenuto da piange.

Ora invece forse è meglio che dormo che domattina se fadiga (strano!?!?)

NB: -11 !!!!! Evvaiiii!!! Uno è andato!!

Le due versioni.


..E poi ad un certo punto lei si sveglia e realizza che non può più stare lontana da lui.
Non può proprio.
E allora chiama un taxi, si infila il primo tailleur di Chanel che trova, prende il trolley già pronto sull'uscio, infila il suo trench di Burberry e - con le chiome appena messe in pieghe da Coppola in persona - scende le scale sul suo tacco 21cm senza dimenticare neanche il caricabatterie del suo BB.
Il taxi è ovviamente già lì.
"All'Aeroporto grazie!" 
Nel frattempo con la sua super connessione vadoapalladefogomobile cerca di prenotare il primo volo per raggiungere il suo amato.
Uh che culo! Ce n'è uno in partenza tra 25 minuti.
Non ce la farà mai, penserete voi.

E invece lei arriva al gate con una discreta calma e "Un biglietto per l'aereo che sta per decollare, grazie!" - e la hostess "Signorina lei è davvero fortunata il volo parte con 12minuti di ritardo e ..Oh no! è rimasto solo un posto sulla business class.....!" - Lei finge di titubare e poi - "Ehm..lo prendo! rinuncerò alla borsa di Hermes che ho visto ieri in quella vetrina..che poi tra l'altro ne ho una simile color testa di moro che..ma vabè non vorrei annoiarla.."
E sale a bordo.
Appena allacciata la cintura e indossata la mascherina di lapin di Lanvin sugli occhi, l'aereo decolla.
Ah che culo nemmeno un moccioso intorno.
Ah già..siamo in business mica in economy!

Scesa a destinazione dopo 13 comode ore di viaggio e due Martini prende il primo taxi e - conoscendo ovviamente la lingua locale e non accusando nemmeno i +30° di differenza - si fa portare nella sperduta cittadina di cui ricordovagamenteilnome alla ricerca del suo amato ignaro di tutto.
E via!
Il tassista parte alla volta dei 300km che lo aspettano senza fare una piega.

Quattro ore dopo - mentre lei ritocca le sue labbra con il rosso n.15 di Dior e aggiusta le ciocche continuando a non accusare nemmeno 1 ora di fuso orario delle 4 che ha attraversato - arrivano a destinazione.
E passando ovviamente per la via più affollata del centro nell'unico giorno di mercato, ecco che la nostra occhidelince scorge tra la folla disumana la ciocca destra dello stesso castanoscurobiondocenere del suo amato.
Lascia al tassista direttamente la sua carta di credito "tienipureilresto!" e - con tutta la calma del mondo e la freschezza che manco 'na lemonsoda fresca de frigo - si aggiusta un attimo guardandosi nel retrovisore e scende.
Lui nel frattempo sentitosi osservato da qualcosa di più della folla disumana che lo circonda, si volta.
E vede lei.
Bellissima come sempre.
I due si sorridono, restando ognuno nella sua mattonella di marciapiede.
E mentre il mondo attorno a loro continua ad andare, un mendicante inizia a suonare la canzone più bella che loro abbiano mai sentito.
Anzi che culo! È proprio la loro canzone.
I due si vengono incontro con tutta la foga che non avevano mai avuto fino a quel momento e..
propriosullacutoommioddiosiiiiii lui l'agguanta e la solleva da terra in un abbraccio, dandole un superbacio linguacciuto che imbarazzerebbe anche Cicciolina - e le sussurra:
"Speravo venissi da me..io senza te non ci so stare."

...and aaaaaa iaaaiii uilloluèis loviùù ùùùù.... 

Poi c'è l'altra versione:

+54 11 5480 5412

Buenos Aires chiama e io rispondo.
È Miguel.
Sono arrivati con 3h di ritardo.
amoremiomeravigliosomipensi?losaichemimanchitanto?uffaaaaaaa
Amo la sua voce che mi dice piccola certo che ti penso tantissimo.

Le farfalle nel mio stomaco sono sempre quelle dei nostri primi giorni.
Solo che sti giorni bailano el tango.

12 giorni volano!

Anche tua madre.

Provateci voi saputoni/e a mandare il/la vostro/a compagno/a con cui convivete da un anno e che amate più di voi stessi, 12 giorni in vacanza con un/a amico/a in Argentina.
Poi mi dite se 12 giorni volano.

O se è più probabile che siano i vostri vaffanculo a volare.



E poi odio chi ti dice:

23.1.12

365 giorni fa era domenica

«Nella vita incontri milioni di persone e nessuno ti colpisce veramente. Poi un giorno ne incontri una... e la tua vita cambia, per sempre.» cit.

E allora:

13.1.12